Sentieri news
SSP - STRADA PROV. 9 - CAMPOLUNGO
Il tratto del Sentiero Spallanzani nei pressi della località la Noce, a valle di Campolongo, è stato riaperto con un grande lavoro di decespugliamento. Questo tratto era da anni in stato di abbandono e totalmente invaso da rovi. ora è perfettamente agibile. Questo lavoro si configura nel progetto di manutenzione ordinaria e anche straordinaria di tutto il Sentiero Spallanzani, tranne il tratto nel comune di Carpineti.
( 06-11-2019 )
650 - MULINO DI CORTOGNO - MIGLIARA
Zona Valle del Tassobbio. Sono stati ripristinati e riparati i ponticelli sul Tassobbio dal Mulino di Cortogno a Casina. Ora il percorso nella bella valle del Tassobbio è praticabile in sicurezza.
( 06-11-2019 )
622 - BETTOLA - CASA SCHIAVINO - BETTOLA
Zona Monte Duro. E' stato riaperto il tratto di sentiero precedentemente chiuso nei pressi di Cà Schiavino, per caduta alberi.
( 06-11-2019 )
681 - BOCCA DI VALCALDA ( PASSO DELLA VOLPE) - RIFUGIO SEGHERIA
Zona PNATE. E' stata ripristinata la segnaletica verticale al Passo della Volpe, precedentemente deteriorata dal dalle intemperie.
( 06-11-2019 )
637 - LAGHI DI LIGONCHIO - LAMA DI RIO RE
Zona Rio Re. E' stato modificato il tratto del sentiero 637 che dalla presa d'acqua dell' IREN si staccava dal sentiero 609 e saliva al omonimo rifugio. Ora il sentiero si allaccia al sentiero 609 sulla forestale tornando un po' indietro; una deviazione che allunga di pochi minuti il percorso, ma lo rende più sicuro. Il tratto cancellato, infatti, è molto invaso dalla vegetazione e ha un segmento molto esposto sulla scarpata del Rio Re . La segnaletica verticale è stata modificata.
( 06-11-2019 )
670A - SENTIERO 670 - PINETO
Valle del Tassaro. La variante 670A che dal 670 Scalucchia - Spigone si stacca per arrivare a Pineto , è interrotta per una frana a monte della vecchia frana nei pressi del Metato. Il tratto interessato è di circa 50 metri ed è in movimento, del sentiero è rimasta solo una piccola traccia, ma è molto pericolosa in quanto instabile e il rischio di caduta è elevato. Sullo stesso sentiero, appena sotto Pineto, è caduto un grosso albero che costringe quasi a sdraiarsi per passare sotto. Il Comune di Vetto emetterà avvisi di "sentiero temporaneamente interrotto" . Si spera in primavera di riuscire a ripristinarlo.
( 06-11-2019 )
601 - CIVAGO PASSO GIOVARELLO
È stato modificato un lungo tratto del sentiero 601. Per evitare il tratto ormai invaso dalla vegetazione sulle piste in disuso da anni, il sentiero è stato fatto partire da Civago, e non più dalla Romita, più precisamente nei pressi del vecchio mulino sul Dolo. Il nuovo percorso attraversa il " Parco dei Principi" poi segue l' antica strada/mulattiera Garfagnina che passando di fianco ad Appenninia si va a ricongiungere con il vecchio tracciato a monte delle piste in località Paesina. Questo nuovo percorso é anche ciclabile e molto più agevole. Il sentiero è già tutto segnato e con frecce provvisorie.
( 25-08-2019 )
670B - MULINO DI CHICHINO - CASCATA DEL TASSARO - SCALUCCHIA - CROVARA
Chiusura del Sentiero della cascata del Tassaro. Il sentiero 670B che risale la piccola valle del Tassaro per arrivare alla famosa cascata è interrotto per frana . Il movimento franoso è stato causato dalle piogge alluvionali che si sono abbattute sul nostro Appennino in maggio. La chiusura ,da parte del Comune di Vetto, si è resa necessaria in quanto la frena non si è ancora stabilizzata e numerosi alberi ostacolano il passaggio. Il sentiero, quindi rimane temporaneamente chiuso. Con i tecnici comunali ci adopereremo per riaprirlo quanto prima, se le condizioni di sicurezza lo permetteranno.
( 12-06-2019 )
650 - MULINO DI CORTOGNO - MIGLIARA
Ii sentiero 650 che percorre la Valle del Tassobbio, nel tratto sotto Casina, una passerella è inagibile, pertanto il passaggio è possibile solo guadando il torrente Tassobbio, oppure, deviando sul 650A che sale al Carrobbio.
( 09-05-2019 )
680 - GOTTANO DI SOPRA - CEREGGIO
Il tratto Gottano di sopra Temporia è momentaneamente chiuso per caduta alberi,stiamo lavorando per riaprirlo, si spera di ripristinarlo entro l'estate.
( 05-05-2019 )
SSP - GIANDETO - CROVEGLIA
Il Sentiero Spallanzani a monte della località Stropeda, tra Giandeto e Croveglia, è momentaneamente impraticabile a causa del taglio alberi dal bosco soprastante che occupano il sentiero senza possibilità di aggiramento. Il ripristino è previsto entro il mese di maggio.
( 05-05-2019 )
622 - BETTOLA - CASA SCHIAVINO - BETTOLA
Il sentiero 622 nei pressi di Cà Casino, nella zona SIC del Monte Duro, è inagibile a causa dei numerosi alberi caduti. Si spera di riaprirlo al più presto
( 05-05-2019 )
660 - SELLA MONTE BARAZZONE - MULINO DI LEGUIGNO...
Il sentiero 660 nei pressi di Barazzone chiuso con ordinanza comunale per una casa pericolante incombente sul sentiero, è stato provvisoriamente deviato su di una carraia parallela e quindi il sentiero è di nuovo agibile.
( 05-05-2019 )
660 - SELLA MONTE BARAZZONE - MULINO DI LEGUIGNO...
Il tratto del sentiero 660 da Barazzone al Mulino di Cortogno è chiuso a tempo indeterminato, con un ordinanza del comune di Casina, per una casa disabitata pericolante a rischio di crollo a ridosso del sentiero. Il Comune per il momento non garantisce i tempi di ripristino.
( 17-01-2019 )
672 - CEREZZOLA - BRESCELLO
Domenica 7 ottobre, con una folta partecipazione di escursionisti a piedi e in bici, è stato inaugurato il sentiero CAI 672 da Ciano a Brescello. Questa nuova pista ciclo pedonale collega la grande ciclovia,che parte da Torino e, seguendo il Po, arriva a Venezia, con l'asse nord-sud fino al Passo di Lagastrello partendo appunto da Brescello, che dopo aver toccato i Comuni di Gattatico, Sant'Ilario, Montecchio,Bibbiano ( con la sua variante), San Polo, Ciano si allaccia, prima al 640 poi al Sentiero dei Ducati fino ai confini provinciali. Il percorso del 672 si snoda principalmente sugli argini del torrente Enza e le sue zone golenali, tra boscaglie fluviali ed ex piste camionali di cave in disuso. La cartina di questo percorso è già disponibile sullo smartphone nella APP di Geomedia e in cartaceo presso i comuni interessati oltre che nelle cartolerie e negozi di abbigliamento sportivo..
( 16-10-2018 )
607 - CASE CIVAGO - INCROCIO STRADA FORESTALE
Il tratto del sentiero 607 dalla località Calcinara ( bivio con il 607 A) al bivio con il sentiero 631 A è da considerarsi " solo per Escursionisti Esperti" in quanto uno smottamento e la difficoltà di fare una manutenzione e una messa in sicurezza adeguata, lo rende transitabile solo ad esperti escursionisti e a proprio rischio e pericolo. L'alternativa più sicura è il sentiero 631 A, anche se più lungo di 30 minuti, che, sempre dalla strada forestale, scende a Case Dolo quindi, sul 605 , a Case Civago.
( 16-10-2018 )
SD - CEREGGIO - TAVIANO
Prosegue la manutenzione ordinaria e straordinaria sul Sentiero Ducati, in data 20 Giugno 2018 è stato ripristinato in parte, il tratto da Cereggio a Taviano, liberandolo da numerosi alberi caduti, ma in località Pizzone permangono forti problemi di transito causa frana di un largo tratto di bosco con il sentiero che è sparito e costringe a passare in tratti esposti senza traccia. Il sentiero in se è molto bello ma ora è percorribile solo da Escursionisti Esperti. In alternativa si può percorrere il parallelo 680 A sempre da Cereggio a Taviano anche se non è ancora stata fatta la manutenzione ordinaria, ma comunque più sicuro
( 22-06-2018 )
615 - FEBBIO - RESCADORE- RIFUGIO BATTISTI
Siamo a conoscenza di tanti problemi su tanti sentieri sorti per le avverse condizioni climatiche, ma ci hanno informato che anche i boscaioli ci stanno mettendo del loro, apprendiamo che nel taglio del bosco da Pian Vallese al Passone il sentiero 615 era inagibile per i numerosi rami e alberi proprio sul sentiero, ora è stato liberato, ma porteremo le nostre rimostranze al Parco e all’Ufficio Forestazione perché si facciano rispettare i regolamenti forestali sulle normative del taglio salvaguardando i sentieri. Si è svolta domenica 27 maggio la Giornata dei Sentieri che ha visto la partecipazione di numerosi volontari. 13 squadre della Commissione Sentieri della sezione reggiana delle sottosezioni CAI della provincia hanno lavorato duro su numerosi sentieri come il Sentiero Ducati, il Sentiero Matilde, il Sentiero Spallanzani e tanti altri. Nel complesso hanno lavorati sui sentieri questa giornata circa 50 volontari. Le vostre segnalazioni sono molto importanti per il nostro lavoro, noi possiamo essere su tutti i sentieri, quindi, se vi trovate di fronte a problemi di passaggio o mancata segnaletica, mandate un e mail o telefonate alla segreteria della Sezione CAI reggiana, ve ne saremo grati. I repentini cambiamenti climatici stanno mettendo a dura prova le nostre montagne e la situazione dei sentieri può cambiare da un giorno all’altro. A causa di bombe d’acqua improvvise possono franare sentieri fino a ieri giudicati sicuri, perciò, aiutateci ad aiutarvi.
( 15-06-2018 )
620 - CENTRO DI REGGIO EMILIA - OASI PERGOLOTTA
E’ stato aperto e inaugurato il sentiero ciclo pedonale 620, questo percorso permette di collegare il centro storico di Reggio con l’oasi della Pegolotta ai confini con Campegine, Stiamo procedendo con la tracciatura per collegare questo tragitto con il sentiero 672 detto Via della Libertà, passando per Casa Cervi a Gattatico per poi collegarsi con l’asse Brescello Cerezzola.
( 15-06-2018 )
635 - LIGONCHIO - PRESA ALTA - PRATI DI SARA
L’ENEL ha deciso di chiudere definitivamente il sentiero 635 che dalla fonte dello Scudlein di Ligonchio, porta alla Presa Bassa. Su questo percorso da sempre classificato “Strada di servizio industriale” l’ENEL aveva tollerato il passaggio escursionistico e il tracciamento di un sentiero CAI, stessa cosa per il 633 detto “della Decouville”. Le cose sono cambiate dopo la denuncia da parte di un ciclo escursionista che nel percorre il 633 in una sosta si appoggiò ad un paletto del parapetto, questi cedette e il ciclo escursionista cadde di sotto procurandosi varie fratture. Vinse la causa e l’ENEL proprietaria della strada pagò il risarcimento danni. Da qui la presa di coscienza della responsabilità verso chi percorre questi sentieri e la conseguente chiusura dei sentieri 635 e 633 visto che con le frane in atto il pericolo è notevolmente aumentato. Il Parco sta trattando la cessione di competenza per il solo 633, in quanto non più utilizzato da ENEL, mentre il 635, tuttora usato dagli operai dell’ENTE per le manovre alla Presa Bassa, sarà ad uso esclusivo di ENEL e verrà cancellato dalle cartine e dal catasto regionale. Il transito sul 633 verrà comunque permesso solo con accompagnamento di guide ed opportunamente tabellato. Il Sentiero Spallanzani verrà forse fatto confluire su questo tratto ( con guide) o singolarmente sulla strada forestale, ma per ora rimane chiuso. Dato che il 635 coincide anche con il Sentiero L.Spallanzani, per il momento, questo è spostato sul sentiero 633 da Ligonchio a Tarlanda e da qui sulla strada forestale fino al ponte sul Rio Rimale.
( 15-06-2018 )
680 - GOTTANO DI SOPRA - CEREGGIO
Il tratto da Gottano di Sopra a Cereggio è chiuso per la caduta di numerosi alberi, si pensa di riaprirlo entro l’estate.
( 15-06-2018 )
SD - SENTIERO DEI DUCATI : QUATTRO CASTELLA - DIGA DI LAGASTRELLO
Il tratto dal ponte sul Lonza- mulino di Stabbio- Gottano di Sotto è chiuso definitivamente in quanto il Lonza con l’ultima piena ( quella di Lentigione) si è portato via buona parte della carraia che lo costeggiava, oltre a ciò il rimanente sentiero è totalmente inaccessibile per la caduta di molti alberi e il relativo infrascamento. Il sentiero è stato deviato sul 680 che partendo sempre dal ponte Lonza lo risale verso il mulino d’Oppi e poi sale a Gottano di Sotto. Sulla nuova cartina, quindi, il 680 partirà da Gottano di Sopra mentre il tratto deviato prenderà la dicitura SD. E’ stata rifatta la segnaletica orizzontale con relativa manutenzione al sentiero nel tratto da ponte Lonza a Castagneto, da Roncovetro- Mulino di Chichino – Legoreccio – Spigone. Si sta comunque procedendo ad una completa manutenzione su tutto il Sentiero Ducati in un ottica di rilancio di questo sentiero da parte del CAI e dei Comuni interessati.
( 15-06-2018 )
663 - NISMOZZA - LAGO CALAMONE
Sentiero 663 -Lago Calamone – Bivacco S.M.Maddalena Chiuso per frana in atto il tratto dall’incrocio con il 665 che proviene da Cervarezza e il bivacco oratorio S.M.Maddalena. Qui la frana è molto pericolosa per la continua caduta di pietre anche grosse. i continui temporali non fanno che peggiorare la situazione. Un ordinanza del Sindaco del Comune di Ventasso impone il divieto assoluto di passaggio. Stiamo realizzando una variante sulla sottostante strada forestale che si collega con la variante 661A.
( 15-06-2018 )