Momenti di Alpinismo Giovanile

giovedì 26 gennaio 2017 ORE 11:30
CONFERENZA STAMPA SU CAMPAGNA DI SCAVO A CANOSSA

Conferenza stampa su campagna di scavo a Canossa

Giovedì 26 Gennaio, alle ore 11.30 c/o teatro comunale di Ciano
Si informano gli organi di stampa in merito al più importante evento culturale che coinvolgerà nei prossimi anni la rocca di Canossa: l’avvio dell’indagine archeologica nell’inedito borgo medievale del castello matildico, individuato nel 2010 dal Comitato Scientifico del CAI di Reggio Emilia.
E' emblematico che la campagna archeologica sia condotta dalla Università di Bologna, il più antico ateneo mondiale, probabilmente fondato dalla stessa Matilde di Canossa.
La campagna di ricerca archeologica si svilupperà nel corso di alcuni anni e si prefigura degli obiettivi ambiziosi: quello di costituire un nuovo polo attrattivo di grande richiamo turistico e culturale.
Nel corso della conferenza stampa la prof.ssa Galetti della Università di Bologna illustrerà le caratteristiche della campagna di scavo ed i protocolli sottoscritti con Soprintendenza e Polo Museale.
Il Club Alpino descriverà invece le modalità di scoperta del borgo medievale di Canossa. Sono previsti interventi anche da parte del Polo Museale e della Soprintendenza.
La conferenza stampa sarà preceduta alle ore 10.00, sempre nel Teatro Comunale, da una lezione rivolta agli istituti scolastici.

Per motivi organizzativi, si prego di confermare la partecipazione al Comune di Canossa ( 0522 248411 ), comunicando anche la presenza al successivo rinfresco.

Info
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Scarica la locandina della conferenza stampa

immagini\calendario\20161231_2.jpg
LA SEZIONE DI REGGIO E IL TERREMOTO

La sezione CAI di Reggio E. e le sei sottosezioni (Scandiano, Cavriago, S.Ilario, Guastalla, Novellara e Rubiera) sono liete di comunicare che durante la serata in compagnia di Marco Confortola del 1 dicembre scorso, sono stati offerti e raccolti ben € 504,04.
Oltre ad aver apprezzato le qualità tecniche ed umane del giovane e illustre ospite, il pubblico che ha completamente riempito la sala (oltre 400 persone) ha aderito alle sollecitazioni di solidarietà espresse dal CAI.
Abbiamo così bonificato € 2.404,04 sul conto corrente appositamente aperto dalla sede centrale del CAI (ad oggi raccolti € 165.000) e che verranno utilizzati, ad Amatrice, per la costruzione della “Casa della Montagna”.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito ed un augurio di un Felice e piacevole 2017, sempre in compagnia del nostro sodalizio

Info
info@caireggioemilia.it

IL PROGRAMMA 2017 DELL'ALPINISMO GIOVANILE

La commissione “Alpinismo Giovanile” del C.A.I. di Reggio Emilia organizza, per l’anno 2017, una serie di attività dedicate a ragazze/i di età compresa tra gli 8 e i 17 anni.
Attraverso una serie di gite, in ambienti montani differenti, istruttori qualificati C.A.I. insegneranno in modo divertente come muoversi in montagna in piena sicurezza.
I ragazzi avranno l’occasione di vivere giornate all’aria aperta in compagnia.
L’iscrizione alle attività in programma ha un costo indicativo € 20,00 ad uscita.
Maggiori informazioni sono riportate nel file pdf in allegato.
Le iscrizioni devono essere effettuate compilando il modulo online che trovate al link qui di seguito riportato entro domenica 26 febbraio 2017 (il numero dei posti è limitato.
Eventuali iscrizioni oltre il numero massimo disponibile non potranno essere prese in considerazione e verrà data comunicazione via email. I ragazzi che hanno partecipato ad attività dell'alpinismo giovanile di Reggio Emilia negli anni scorsi hanno la precedenza).

https://goo.gl/forms/A3UviOhOmetByGy83
L'iscrizione al CAI è obbligatoria (attiva automaticamente le coperture assicurative per eventuali infortuni) e potrà essere effettuata:
- per i nuovi iscritti presso una sede CAI portando 2 foto tessera.
- presso una sede CAI o nei punti autorizzati (Reggio Gas, Kamp 3000, Alpen Sport, Ginetto Sport) se è un semplice rinnovo per l'anno in corso.
Le quote di iscrizione al CAI sono consultabili al sito Cai

Gli accompagnatori dell’Alpinismo Giovanile:
Odino Molesini
Fabiana Cervi
Nando Bertolini
Ilaria De Munari
Enrico Gambara
Tania Bertolini

Per informazioni e chiarimenti: alpinismogiovanilecaire@gmail.com
Fabiana Cervi 3491248742
Nando Bertolini 3356917958

Info
alpinismogiovanilecaire@gmail.com
scarica il programma AG per il 2017

immagini\calendario\20170120_21.jpg
venerdì 20 gennaio 2017 ORE 21:00
CORDILLERA HUAYHUASH - PERÙ - CAMMINARE OLTRE LE NUVOLE

Fabio, Rubes e Livio ci racconteranno con immagini e parole del trekking del Perù

Info
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Sede CAI - Viale dei Mille, 32 ( RE )
Scarica la locandina dell'iniziativa

SABATO 21 - domenica 22 gennaio 2017
3° E 4° LEZIONE CORSO - VAL MARTELLO

Info
Marmiroli Aldino 338 9793675
Bartoli Roberta 366 9327753
attivitasezionali@caireggioemilia.it

immagini\calendario\20170122_6.jpg
domenica 22 gennaio 2017
PREALPI BRESCIANE - VALLE DI CADINO

Questa suggestiva escursione permette, senza mai richiedere troppo sforzo, di entrare nella stupenda Valle di Cadino dominata dal monte Frerone nella parte meridionale del Parco Regionale dell’Adamello.

Info
Costi Renato 348 5608200
Bertolini Umberto 339 6936486
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Scarica la locandina dell'escursione

venerdì 27 gennaio 2017 ORE 21:00
VIA MATILDICA DEL VOLTO SANTO - UN PERCORSO TRA FEDE, CULTURA, TRADIZIONE E TANTE OPPORTUNITÀ

La serata sarà accompagnata da filmati e testimonianze dei giovani che hanno percorso la scorsa estate la Via Matildica mentre Giuliano Cervi ci parlerà delle peculiarità paesaggistiche e culturali che offre il percorso

Info
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Sede CAI - Viale dei Mille, 32 ( RE )
Scarica la locandina dell'iniziativa

immagini\calendario\20170129_2.jpg
domenica 29 gennaio 2017 ORE 16:00
LE INCISIONI RUPESTRI DELLA VAL TASSARO

Domenica 29 gennaio alle ore 16 nell’ambito delle iniziative culturali del “Te’ delle Muse” ai musei civici, saranno per la prima volta illustrate al pubblico reggiano le incisioni su roccia che il comitato scientifico del CAI di Reggio Emilia ha scoperto nella primavera dello scorso anno nell’area del monte Lulseto, in val Tassaro, comune di Vetto d’Enza. Dopo la scoperta, alcuni esperti della universita’ di Bologna hanno proceduto all’accurato rilievo del complesso incisorio utilizzando la innovativa tecnica del laser scanner, che ha consentito di ottenere la rappresentazione tridimensionale del manufatto, estraendone anche ulteriori elementi di interesse. Nell giornata del 29 gennaio saranno mostrate in anteprima queste suggestive immagini che aprono un insospettato scenario su un periodo probabilmente molto antico della frequentazione umana dell’appennino .Nel territorio alpino , infatti, sono relativamente frequenti le testimonianze di incisioni su roccia, inquadrate in un arco temporale che dal paleolitico superiore giunge all’eta’ storica; tutto cio’ non accade invece in appennino, ove, probabilmente a causa di un tipo di roccia assai meno resistente alla azione disgregante degli agenti atmosferici ed alla relativa rarità di grandi superfici rocciose esposte, queste documentazioni sono assai scarse e localizzate. Nel caso delle incisioni su roccia del Monte Lulseto, si assiste ad una rara concentrazione di fattori sia di tipo geologico che geografico , che hanno consentito la conservazione di tutta una serie di emblematiche incisioni le cui caratteristiche hanno caratteri simili ad altri analoghi petroglifi presenti in area alpina. In assenza di documentazioni archeologiche di tipo stratigrafico, non e’ ancora possibile procedere alla datazione delle incisioni della val Tassaro, se non per analogia nei confronti di altri complessi italiani gia’ studiati. L’aspetto singolare di cio’ che e’ stato ritrovato in val tassaro risiede nel fatto che una serie di profonde solcature connesse a profonde coppelle paiono ricondurre la grande roccia che reca le incisioni ad un probabile luogo di culto pre-protostorico Questi aspetti saranno illustrati da Giuliano Cervi del Comitato Scientifico Centrale del CAI, mentre il sindaco di Vetto , ed il presidente della sezione CAI di reggio porteranno i saluti ai convenuti. Gianni Ricco, presidente del comitato Scientifico Sezionale del CAI reggiano descrivera’ invece le circostanze della singolare scoperta.

Info
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Scarica la locandina della giornata

immagini\calendario\20170129_16.jpg
domenica 29 gennaio 2017
MONTE PRAMPA E TAPIGNOLA
"PEDALARE SULLA NEVE ( FORSE )"

Il Monte Prampa è una cima per veri appassionati di cicloescursionismo.
La sua quota di “soli” 1698m regala un panorama tra i più ampi dell’Appennino. A Nord, nelle giornate invernali, si riesce spesso a vedere il Monte Baldo spuntare dalle nebbie che ricoprono la pianura. A Sud è il Cusna a farla da padrone, con la sua mole che domina il paesaggio e “protegge” dai venti di Sud Ovest; non a caso il Monte Prampa è spesso scelto dagli escursionisti, in inverno, nelle giornate di brutto tempo. Per i bikers è una salita che può riservare grandi soddisfazioni ma che richiede sempre qualche sacrificio.
Il punto di partenza è solo a 700m di quota; si devono sempre superare più di 1000m di dislivello.
Per iscrizioni ed informazioni è possibile contattare il capo gita, preferibilmente con e-mail

Info
Torreggiani Claudio 324 8234444 claudio.cicloescursioni@gmail.com
attivitasezionali@caireggioemilia.it
Scarica la locandina dell'escursione
RICEVIAMO DALLE SOTTOSEZIONI

G.E.B. 22/01/2017 Pietralba (Novaponente) www..
CAVRIAGO 29/01/2017 Liguria - CASE BECCO – BOGLIASCO mt 727 www..
NOVELLARA 04/02/2017  - 05/02/2017 Val di Funes - Uscita famiglie www..
RUBIERA 19/03/2017 Da Bonassola a Monterosso ( Liguria ) www..


ULTIMI AGGIORNAMENTI DEL SITO

Inserita locandina Asiago - Sci di Fondo lente ingrandimento
Inserita conferenza Canosssa lente ingrandimento
Inserita giornata incisioni rupestri Val Tassaro lente ingrandimento
...tutti gli aggiornamenti